Mangia Biologico
è più logico

Già Giù Interi in Succo BIO 530g

8,10 

Tipico pomodoro del Vesuvio, riconoscibile grazia alla forma, al gusto e al luminosissimo colore giallo vivo.
Ideale per il consumo fresco e per le conserve.
Squisito con il pesce, saporito con la pasta, sublime sulla pizza.

Ingredienti:

  • Già giù con buccia
  • Succo di già giù
  • sale marino

prodotto senza conservanti e senza coloranti coloranti
Made in Italy

  Spedizione Gratis da 47€

  Consegna in 48/72 ore

  Pagamenti Sicuri

Pomodorini Gialli del Vesuvio

Il pomodorino giallo vesuviano conosciuto come oro del Vesuvio o pomodorino già giù

Tutti noi siamo abituati a vedere il pomodoro come un frutto che da secoli fa da padrone alla cucina partenopea. In effetti oggi è così, ma non è così da sempre.

Il pomodoro è stato importato qui solo nella metà del XVI secolo da Hernàn Cortes (conquistatore spagnolo). Il nobile Cortes portò con sè una manciata di pomodori dalla Spagna. Fu soltanto dopo 40 anni dall'accaduto che il pomodoro comparve in Italia, questo grazie alle favorevoli condizioni atmosferiche nell'area meridionale italiana.

Il clima favorevole, il caldo sole del Sud e le terre fertili permisero le prime coltivazioni di pomodoro e da lì, questo fantastico frutto trovò il suo posto nelle cucine italiane e soprattutto in quella partenopea.

Qualche secolo dopo l'importazione dei primi pomodori, le bacche iniziarono a cambiare il loro colore passando dal giallo al rosso.
I primi pomodori infatti erano di un colore giallo vivo e da qui si può immaginare il perché del nome pomo d'oro che non è mai diventato pomorosso! nonostante negli anni il colore dominante è diventato appunto il rosso.

Un’antica usanza contadina era quella di appendere i pomodorini appena raccolti su degli spaghi a mo’ di pendolo, da qui il nome Piennolo.

Vincenzo Corrado, cuoco napoletano, nel 1700 lo denominò “il pomodoro giallo zafferano”.

Pomodorino Giallo del piennolo Già Giù - il giallo di Giulia

Ma perché adesso sto pomodoro giallo si chiama già giù?

e te lo spiego subito!
Durante la raccolta del pomodoro del piennolo rosso, un nonno contadino, conosciuto da tutti come il nonno di Giulia, si accorse che una delle piante aveva i frutti gialli, quasi di colore oro.

Da quel momento in poi questa varietà di pomodoro prese il nome di pomodorino giallo GiùGiù, che significa il giallo di Giulia.

Grazie alla raccolta dei semi di questo pomodoro e a un progetto di agronomi e professori della facoltà di Agraria di Portici, la coltivazione di questo pomodorino è stata ripresa ed è diventata oggi una moda dell'alimentazione.

Oggi la varietà dei pomodori Giagiù è stata inserita dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali nell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT).

pomodorini gialli del vesuvio

Coltivazione dei pomodorini gialli del Vesuvio

La coltivazione dei pomodori è compresa tra Aprile e Settembre mentre la raccolta avviene a fine Luglio e continua fino a metà settembre.

Il pomodorino GiàGiù e la dieta mediterranea

Il pomodoro giallo del Vesuvio ha spopolato nelle cucine partenopee quanto in quelle di tutta Italia e viene consigliato dai nutrizionisti nei programmi di alimentazione perché è ricco di vitamine (C, A e vitamine del gruppo B) ed è in grado di neutralizzare i radicali liberi. Inoltre, il pomodoro giallo è consigliato nella dieta mediterranea perché è un alimento sano e perfetto da abbinare a tantissime ricette.

Caratteristiche del pomodoro GiàGiù

pomodorini già giù

Ecco le caratteristiche di questo pomodorino che è veramente meraviglioso:

  • buccia doppia
  • polpa molto succosa
  • forma allungata
  • proprietà antiossidanti
  • ricco di vitamine A e C
Un prodotto totalmente made in italy, coltivazione biologica e lavorazione a mano

Noi lo coltiviamo a regime biologico nei nostri campi e lo raccogliamo interamente a mano.
Dopo la raccolta avviene la lavorazione e l'invasettamento in barattolo nel nostro laboratorio.

 

Informazioni aggiuntive

Peso 0,85 kg